Weekend di formazione: Malta, l’Isola Magica del Mediterraneo

ANTICA ISOLA SACRA DEL MEDITERANEO

Questa volta tocca a Giulia, sarà la nostra travel coach per un weekend. La meta che lei ha scelto per noi è Malta! Sulla cartina si tratta di piccole isole, un fazzoletto di isole galleggianti sull’acqua: Malta, Gozo, Comino le più “grandi”; Cominotto, Filfa e San Paolo le più piccine per un totale di circa 316 kmq. L’arcipelago maltese, con i suoi 7000 anni di storia, è uno scrigno pieno di racconti che narrano leggende e vicende fantastiche; si pensa addirittura che “ Malta potesse essere “l’antica isola sacra del Mediterraneo”, un luogo culturale, dove gli antichi popoli provenienti dalle terre circostanti si sarebbero riuniti per celebrare i loro riti ancestrali. Megaliti, Vergini nere, ordini militari…un vero tesoro da scoprire, un grande deserto da esplorare tra mari incantati, atmosfere orientali e il ricordo tangibile della Dea
Madre”. Tutte le leggende sono legate a vicende realmente accadute che spaziano dall’era megalitica, alla storia cavalleresca e le invasioni dal vicino oriente, fino ad arrivare alle più recenti ingerenze britanniche sulla politica locale: “Qui ogni rito, mito e tradizione del passato si incastona come diamante nel nostro vivere quotidiano. Il culto degli avi, della Grande Madre, la pietra, a grotta …. L’infinità. L’Immobilità della roccia che preserva l’ordine sul caos selvaggio della natura”.

Malta è un posto magico… nel libro “Malta, l’isola della Magia” ed. Hermatena, Morena Poltronieri ed Ernesto Fazioli la descrivono così: “Questa è Malta secondo un’antica una vecchia enciclopedia dell’infanzia: il cuore del Mediterraneo, l’ombelico del nostro mare. 

Quale sarà il tema di viaggio questa volta?

Giulia, partendo dalla poliedrica personalità dell’isola che ci ospita, dalla sua natura e dalla Sua storia, ha creato per noi “un viaggio per esplorare l’armonia degli opposti, accogliere le contraddizioni e riconoscere le parti di noi che abbiamo tenuto in ombra o limitato per adattarti al mondo”.
La nostra travel coach usa questo territorio in chiave proiettiva e ci regala
un’esperienza di scoperta intensa dell’isola e al contempo di noi stesse. Entrando in contatto con la natura del luogo riusciamo ad ascoltare e vedere le energie che si muovono dentro di noi.
Le opportunità sono davvero moltissime e l’avventura inizia ancor prima di spiccare il volo … Giulia invia nel nostro gruppo WhatsApp le immagini dei posti che potremmo visitare. 

Ognuna ha una energia diversa e le foto che riceviamo attivano
la nostra immaginazione. Ognuna di noi si lascia guidare dall’istinto e sceglie due
foto che chiamano e che ispirano….

Il potere della scelta e delle possibilità

Dopo la nostra scelta, Giulia ci  dice che Ognuno dei posti scelti potrebbe essere una delle nostre tappe di viaggio. Il gusto di questo viaggio è proprio “Il potrebbe”!!!
Giulia per noi crea uno spazio in cui poter sperimentare la scelta e la libertà al contempo! Abbiamo un programma, un itinerario, che Giulia ha disegnato partendo dalle nostre scelte. Scegliamo di volta in volta , ma siamo sempre libere di cambiare idea, di cambiare direzione, deviare, tornare indietro, fermarci e ripartire.

Hai mai provato a vivere un viaggio, un week end o solo una giornata stando nello spazio della possibilità?
Come sarebbe per te se qualcuno ti proponesse di partire per un posto come Malta dove albergano templi più antichi delle piramidi, e simboli fenici; dove si dice ci fosse la civiltà di Atlantide e dove Ulisse fu tenuto prigioniero da Calypso… e ti
permettesse di co – creare il programma di viaggio percorrendo strada nascoste o dimenticate o visitare mete più famose e conosciute, semplicemente ascoltandoti e stando in connessione profonda co gli elementi della natura.
Gli elementi della natura sono stati per noi spiriti guida; il vento e la pioggia hanno scandito per noi i tempi dei laboratori, delle visite e ci hanno fatto comprendere dove e quando sostare e hanno anche disegnato per noi l’itinerario di viaggio.

Viaggiare in Travel coaching dona sensazioni che durano nel tempo...

A distanza di un mese dal nostro viaggio sento ancora lavorare dentro di me i semi che abbiamo piantato nel nostro impegnativo e nutriente week end!

Giulia ha creato il nostro viaggio partendo proprio dalla natura dell’isola e dalle sue molteplicità. Si è servita delle contraddizioni di questo territorio per andare a vedere di quali parti di noi Malta ci avrebbe parlato.

Ti invito a vivere una giornata stando in connessione con il possibile, rispondendo all’invito delle “deviazioni”, degli imprevisti e della “riprogrammazione “e vedere quali parti di te si manifestano in primo piano.

Come potrebbe essere per te sperimentare anche solo per un giorno se ti concedessi di essere come Malta, permettendoti di essere come questa isola che “non si fa tanti problemi. Che tu sia italiano, francese, inglese, arabo …. O fenicio!
Lei è come è e puoi soltanto goderne.

Come sarebbe per te lasciarti essere, in tutta la tua incoerenza?

In attesa di ripartire per Malta perché quest’isola ha ancora tanto da dirmi, ti va di fare un gioco?

Quale foto ti richiama di quelle che trovi nell’articolo? Cosa dice di te? Cosa mette in primo piano?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Travel Book Coach

PELLEGRINAGGIO AD AVALON…

PELLEGRINAGGIO AD AVALON… PASSAGGIO DAL FARE ALL’ESSERE! Siamo da pochi giorni rientrati da Avalon. È stato un viaggio potente, nutriente e sorprendente sia per la

Continua a leggere»